La privacy nel diritto canonico e i rapporti con le legislazioni nazionali della Comunità Europea

ANTONIO INTERGUGLIELMI

DOI: http://dx.doi.org/10.21697/pk.2017.60.4.03

Abstrakt


Con il progressivo utilizzo dei sistemi informatici e con l’espansione dell’utilizzo dei media, in modo particolare negli ultimi anni con il crescente diffondersi di internet e dei social media, la questione della tutela dei dati personali ha fatto sorgere nuove esigenze che richiedono un adeguamento della normativa canonica.

Le nuove problematiche di tutela, spesso rese molto complesse dalla difficoltà di arginare un fenomeno di “trasmissione di informazioni e quindi anche di dati” in continua espansione tecnologica, hanno reso necessario adeguare la normativa di tutela della privacy sia a livello di norme della Comunità Europea, che dei singoli paesi tenuti a recepirle, di cui ci occuperemo nel nostro studio.

La Chiesa, che da sempre è depositaria della memoria e della storia dei popoli, attraverso gli archivi ecclesiastici, delle diocesi, dei monasteri e anche delle singole parrocchie, è dunque tenuta a garantire la tutela dei dati in suo possesso, che rappresentano la vita dei suoi fedeli.

Inoltre il diritto della Chiesa da sempre riconosce tra i suoi diritti fondamentali il rispetto della persona, tra cui rientra anche quello del “diritto al rispetto della buona fama e della riservatezza di ogni persona”, che viene sancito nel Codice di diritto canonico del 1983 al canone 220.

La tutela dei dati personali coinvolge inoltre il rapporto tra l’ordinamento della Chiesa e le norme giuridiche degli Stati: nella legislazione di molte nazioni sono state promulgate leggi che tutelano il trattamento dei dati personali, norme che vanno tenute presenti dalle Conferenze Episcopali Nazionali per disciplinare e adeguare ad esse la normativa canonica sul trattamento dei dati cosiddetti “sensibili”.

 


Słowa kluczowe


privacy; dati personali; riservatezza; buona fama; archivi; Curia; Europa; Internet; dati; web based

Pełny tekst:

PDF

Bibliografia


Źródła

La Carta dei diritti dell’Unione Europea. Casi e materiali, (a cura di G. Bisogni-G. Bronzini-V. Piccone), 2010.

PONTIFICIA COMMISSIONE PER I BENI CULTURALI DELLA CHIESA, Lettera circolare La funzione pastorale degli archivi ecclesiastici, 2 febbraio 1997 (Città del Vaticano 1997, p. 45). Il Regno-Documenti 1997/15, p. 501-506.

Literatura

BOTTA R., Trattamento dei dati personali e confessioni religiose (dalla legge 31.12.1996, n. 675 al d.lgs 21.5.1999 n. 135), Diritto Ecclesiastico 1(1999), p. 882 ss.

CASTILLO LARA R., I doveri e i diritti dei Christeifideles, Salesianum XLVIII, 1986.

ERRÁZURIZ M. C. J., Sul rapporto tra comunione e diritto nella Chiesa, Fidelium Iura 4/1994, p. 51.

FINOCCHIARO G., Difficile convivenza nella pubblica amministrazione tra diritto di accesso e tutela dei dati personali, in: Guida alla tutela della privacy, Il Sole-24 ore, Guida al Diritto, 1997, pp.100-108.

FLAHERTY DAVID H., Protecting privacy in surveillance societies: the Federal Republic of Germany, Sweden, France, Canada, and the United States, Londra 1989.

JONES M., Privacy, North Pomfret, Vt., 1974.

KRUKOWSKI J., Prawa wiernych do dobrej opinii i do własnej intymności. Komentarz do kan, 220, Prawo Kanoniczne 39(1996), pp. 227-236.

LEFEBVRE-TEILLARD A., Introduction historique au droit des personnes et de la famille, Parigi 1996.

MARCOZZI V., II diritto alla propria intimità nel nuovo Codice di diritto canonico, La Civiltà Cattolica 134/IV (1983), pp. 573-580.

MOGAVERO D., Diritto alla buona fama e alla riservatezza dei dati personali, Ius Ecclesiae 12(2000), p. 589 ss.

MOSCONI M., Internet e la produzione e comunicazione di documenti canonici: un legame da approfondire, Quaderni di diritto ecclesiale 14(2001), pp. 370-371.

OTADUY J., La Iglesia católica ante la Ley española de Protección de Datos, Ius canonicum XLV 90 (2005), pp. 529-555.

PASQUINELLI O., i lineamenti della disciplina canonica sugli archivi ecclesiastici, Quaderni di diritto ecclesiale 7 (1994), p. 373.

PIZZETTI F., Privacy e il diritto europeo alla protezione dei dati personali. Dalla Direttiva 95/46 al nuovo Regolamento europeo, Torino 2016.

SCOGNAMIGLIO C., Sul diritto dell’adottato ad ignorare l’identità dei propri genitori naturali, in: Giurisprudenza italiana, I, 2, 1988.

SKONIECZNY P., Koncepcja teoretycznoprawna ochrony dobrego imienia w kan. 220 Kodeksu Prawa Kanonicznego Jana Pawła II, Annales Canonici 4(2008), pp. 271-285.

SOLFERINO A., I diritti fondamentali del fedele: il diritto alla buona fama ed alla intimità, in: Diritto per valori ed ordinamento costituzionale della Chiesa, a cura di R. Bertolino, Torino, 1996, p. 375.

TREVISAN G., Le chiavi dell’archivio di Curia (can. 487), Quaderni di diritto ecclesiale 8 (1995), p. 113.

VITALONE A., Buona fama e riservatezza in diritto canonico, Ius Ecclesiae 14(2002), p. 278-279.

Zewnętrzne odnośniki

  • Obecnie brak jakichkolwiek odnośników.